Il caffè napoletano: spirito, tradizione e cultura

Ormai lo sanno tutti, a Napoli il caffè è un vero e proprio rito e, in quanto tale, ha i suoi codici che vanno seguiti alla lettera, o quasi. Partiamo col dire che il caffè ha assunto un significato immateriale. Può essere una scusa, un invito o un avvertimento…insomma può assumere diversi significati. “Prendiamoci un caffè” è un modo di dire vediamoci, stiamo un po’ di tempo insieme, “Dobbiamo prenderci un caffè” significa invece che c’è qualcosa da discutere, da chiarire, da mettere a fuoco, “Ci vorrebbe un bel caffè” indica la necessità di staccare da qualcosa di impegnativo, concedersi una pausa dal lavoro. Passiamo ora alle regole d’oro per gustare il caffè come i veri napoletani.

  1. Salutare il personale del bar

Strano doverla introdurre come regola, per altro la prima! Ma non sempre l’educazione è contemplata… Nella confusione che spesso si trova nei bar non tutti si ricordano di essere educati! È buona norma dunque entrare e uscire dal bar salutando il personale.

  1. Il caffè si consuma al banco

Una vera pausa caffè napoletana viene effettuata direttamente al banco insieme a tutte le altre persone che hanno deciso di fermarsi al bar in quel momento. Naturalmente se avete intenzione di trattenervi e fare due chiacchiere con gli amici potete tranquillamente sedervi ai tavolini.

  1. L’acqua si beve prima

Il caffè a Napoli viene sempre servito con un bicchiere d’acqua. Di solito questa vi viene data mentre il barista prepara il vostro espresso per preparare la bocca al caffè. L’acqua va bevuta prima di consumare l’espresso e non dopo… in quest’ultimo caso andremmo ad annullare tutto l’aroma che il caffè ci lascerà in bocca.

  1. Amaro e in tazza calda

Così vi viene servito il caffè a Napoli a meno che il bar non sia solito mettere qualche cremina per zuccherare il caffè, ma in quel caso vi sarà chiesto “zuccherato?”. Se non vi viene detto niente il vostro caffè sarà sicuramente amaro. Inoltre, il caffè napoletano viene rigorosamente servito in tazzina di porcellana calda, a volte cocente!

  1. Il caffè si beve per ultimo

Se oltre al caffè avete ordinato anche un dolce, sappiate che, al banco o al tavolo, vi verrà servito sempre prima il dolce. Se anche non dovesse essere così, ricordate che il caffè va consumato sempre come ultima cosa.

  1. Lasciare un caffè sospeso

Se volete concludere la vostra “esperienza” alla grande potete lasciare un caffè pagato al bar per i meno fortunati. La tradizione del caffè sospeso a Napoli è un gesto nobile, perché il caffè non va negato a nessuno!

Condivdi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp